Copioni : La birollona racconta

MARIONETTE


Castagne e melagrana, 2002COPIONI PER RAGAZZI

Storia teatrale di Miriana Ronchetti   iscritta come  autrice alla SIAE con posizione autore   95069

Durata  circa 60’

Personaggi : da 2 a 10 ( Adattabile )

 

Trama

…Storie ! Ce ne sono tante , belle, importanti, interessanti, ricche di messaggi di ogni tipo e alloraanche noi di Teatro Arte orizzonti Inclinati vorremmo inventarne una scritta tutta da noi, magari un po’ presuntuosi,ma saremmo veramente felici di promuovere a Como, la nostra città,un …qualcosa con un contenuto emozionale forte…PARLIAMO DELLE BIROLLE ( CASTAGNE),e i NONNI

PERCHE’ PROPRIO I NONNI ?
Perché ognuno di noi ne ha avuto almeno uno
Perché i nonni sono le nostre radici
Perché i nonni guardano i bambini negli occhi e li ascoltano
Per davvero
Perché i nonni hanno sempre tanto tempo
Perché i nonni sono un po’ come i bambini
Perché i nonni ci aiutano a ricordare
Perché gli opposti si incontrano in una loro realtà che è il sogno.

Volersi inventare una rassegna significa avere la voglia di mantenere vivo un appuntamento; un appuntamento dove, per il periodo che dura, qualcuno diventa il centro dell’attenzione : ecco il punto. Noi vorremmo che i nonni, gli anziani, soprattutto quelli che vivono al di fuori della loro casa, tramite il momento poetico del teatro , acquistino più visibilità; vorremmo che più persone si rendano consapevoli della loro esistenza.
Per il popolo degli indiani d’America, e altri popoli ancora, i vecchi sono un tesoro prezioso. Per noi nella nostra “cultura” sono , a volte, ancora per troppa gente, un peso. E’ veramente inconcepibile !
Raccontiamo di una birolla che loro conservano nel pugno chiuso della mano

 

 

ANTEPRIMA : LA BIROLLONA RACCONTA

VOCE ehi …ehi…psst…psst…svegliati (sottovoce) …(parla con la SS)

(la castagna da’ segni di insofferenza, apre lentamente la fessura dell’involucro dentro al quale c’è l’attrice e mostra prima un occhio, poi un altro, il naso, la bocca e …sbadiglia)

VOCE ascolta cocca, piantala di darti tante arie … non vorrai mica
scoppiare ??

La castagna ride .

CASTAGNA Mi fai solo ridere ( e ride), lo sai che soffro il solletico…sei il
solito verme…mi stai pizzicando da tutte le parti

VOCE ridi, ridi, ma ricorda che anche se sono un piccolo verme ho la
Mia dignità! Noi vermetti di montagna abbiamo temperamento,
cara mia !!

CASTAGNA su questo non ci sono dubbi…tutti hanno una dignità…e allora
Mostrati…salta fuori, se hai il coraggio…anziché stare sempre a
mangiare la mia polpa

VOCE figurati se quello mi manca…arrivo subito, ma devo trovare la
Strada giusta…qui dentro ci sono mille strade e tu sei così
cicciona…ecco…forse vedo una stradina…(musichetta )

CASTAGNA Ti consiglio di seguire la più luminosa che porta alla mia
Spaccatura…quando vedrai tanta luce sarai arrivato.

VOCE Va bene, parto! (musica sulla quale il vermetto canticchia una vecchia canzone che rievoca un tempo lontano…)

CASTAGNA ma senti un po’ che dolce musica…ahh, quanti ricordi!!
Il vento, le foglie, un giovane contadino e il mio grande amore !

Sbuca fuori il vermetto, molto curioso.

VERME oh, ma che romanticona !!Questa è proprio bella ! La castagna
innamorata !! mai visto una simile stupidaggine

CASTAGNA c’è sempre una prima volta nella vita per stupirsi di qualcosa .
Avvicinati di più a me, ti voglio guardare bene (lui si avvicina)

Sarà l’attore dentro nella castagna a manovrare il vermetto con la sua mano sulla quale è infilato)

VERME ohi, ohi, come sei grande, mai vista una castagna così…così…
ce l’hai un nome ?? Io sono Giovannino

CASTAGNA E io sono biroll…un tempo ero chiamata birollina, ma ora
Dato il mio aspetto… mi chiamano birollona e credimi se ti dico
che le mie misure dipendono solo dai miei sogni…

VERME che razza di stupidaggine è mai questa ?

CASTAGNA più sogno, più grossa divento e nessuno mi
Raccoglie. I miei sogni sono pieni di ricordi e di immagini
Che vivono dentro di me: ecco perché sono così. Le mie
Sorelle invece vivono molto poco perché ,una volta raccolte,
finiscono in padella o nel forno o nel pentolone…

VERME allora anch’io, se vivo dentro di te, sono fortunato… non
Come gli altri giovannini che fanno tutti una brutta fine…
Beh…anch’io son ben nutrito…quasi quasi mi conviene
rimanere qui , dentro di te e guardare cosa succede…
(inizia a guardare molto attentamente)
Musica sulla quale Giovannino e Birollona si guardano in giro molto attentamente.


Visit Us On FacebookVisit Us On Google PlusVisit Us On YoutubeVisit Us On Linkedin