Copioni : Il piccolo principe

MARIONETTE piccoloADATTAMENTI D’AUTORE

Storia di Antoine de Saint-Exupéry, adattamento teatrale di Miriana Ronchetti   iscritta come  autrice alla SIAE con posizione autore   95069

Durata  circa 60’

Personaggi : 20 ( adattabile)

Trama

Il Piccolo Principe è un libro fantastico ambientato nel deserto del Sahara e nello spazio. Questo libro narra di un signore che, mentre pilotava un aeroplano, ebbe un incidente e precipitò nel deserto del Sahara, dove cercò di riparare il macchinario. In quel luogo incontrò il Piccolo Principe. Egli proveniva da un pianeta piccolissimo sul quale vi erano solamente: una sedia con la quale si spostava minuto dopo minuto per vedere i tramonti, tre vulcani e una rosa indifesa. Il Piccolo Principe
arrivò sulla terra per caso, mentre stava visitando gli altri pianeti ed incontrò il pilota e fra loro nacque una profonda amicizia.
Il lettore riesce ad immedesimarsi facilmente in entrambi i personaggi: il pilota e il Piccolo Principe.
Il primo piace perché capisce che i bambini si devono “abbassare“ al livello dei grandi che molto spesso sono colpiti dall’apparenza delle cose e non sanno vedere al di là della forma. E infatti in una frase significativa dice: “Tutti i grandi sono stati bambini, una volta, ma pochi di essi se ne ricordano
Dall’altro lato il Piccolo Principe, con il suo carattere sensibile, curioso, malinconico e che crede nell’amicizia trasmette molti insegnamenti come: “… ma gli occhi sono ciechi, bisogna cercare col cuore. ”Questo ci fa capire che non dobbiamo soffermarci all’aspetto esteriore ma anche cercare tra i sentimenti delle persone. Inoltre là dove il Piccolo Principe, entrando in un giardino, vede moltissime rose emerge un altro messaggio profondo per il cuore umano e cioè che l’amicizia nasce nella vicinanza
continua e nell’aiuto reciproco, nella costanza della dedizione e dell’amore proprio come aveva fatto lui con la sua rosa, perché come lui afferma: “ … E’ su di lei che ho ucciso i bruchi. Perché è lei che ho ascoltato lamentarsi o anche qualche volta tacere “ Solo così facendo, pur essendo una rosa simile a tutte le altre, è diventata la sua rosa.

ANTEPRIMA : IL PICCOLO PRINCIPE

Musica introduttiva1° PRESENTATOREQuesta storia è stata scritta dallo scrittore francese Antoine de Saint Exupéry per un caro amico

2° PRESENTATORE

Un aviatore è costretto ad atterrare in pieno deserto con il suo aereo, in seguito a un guasto: sabbia, solitudine e sopra il suo capo, le stelle ma…ad un tratto sente una voce

Apertura sipario. Un aviatore sta trafficando con il suo aereo

PICCOLO PRINCIPE

Mi disegni, per favore, una pecora?

1° PRESENTATORE

Da dove viene quel piccolo bambino? Cosa significa quella strana domanda?

2° PRESENTATORE

Il piccolo principe è un minuscolo ragazzo che vaga per gli spazi; il più meraviglioso e seducente compagno che si possa desiderare.

3° PRESENTATORE

Il Piccolo Principe arrivava da un pianeta poco più grande di lui e aveva bisogno di un amico; lui non dava mai delle spiegazioni perché credeva che ognuno fosse accettato così com’era. Era un piccolo essere curioso che, un giorno, per caso, decise di scendere sulla terra per scoprire cosa fosse la felicità

1° PRESENTATORE

Abbiamo trovato la dedica che lo scrittore rivolge all’amico al quale il libro è dedicato
******************

PAESE DEI VANITOSI

VANITOSA

(con uno specchio) Oggi sono proprio bella! Mi sento in gran forma… chissà quanti ammiratori avrò alla festa di questa sera…mi sento più bella degli altri giorni…sono proprio affascinante

PICCOLO PRINCIPE

Con chi stai parlando?

VANITOSA

Che domanda stupida! Non lo vedi che sto parlando da sola? Bisogna per forza parlare con qualcuno? E tu chi sei? Un mio nuovo ammiratore? Sei venuto per applaudirmi?

PICCOLO PRINCIPE

Non capisco. Ammiratore? Non so cosa sia un ammiratore applaudirti?
Cosa vuol dire?

VANITOSA

Non sai proprio niente! Ma da dove vieni?

PICCOLO PRINCIPE

Vengo da un lontano paese, da un pianeta, e non ho mai sentito parlare di ammiratori

VANITOSA
Allora qui non è posto per te…per vivere sul pianeta terra bisogna ammirare o essere ammirati in continuazione
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

MATEMATICO

(rispondendo al telefonino) Zitto! Devo sentire cosa mi dicono a Tokyo. Sì…lo yen…il marco sale? E il franco? Bene!

PICCOLO PRINCIPE

Marco? Franco? Yen? Chi sono?

MATEMATICO

Come sei ignorante! È la valuta estera…sono monete… sono soldi…non capisci proprio niente di alta finanza! Vai via e lasciami lavorare!

PICCOLO PRINCIPE

Ma non ti stanchi mai?

MATEMATICO

Ma cosa dici? Questo lavoro mi permette di avere sotto controllo i miei soldi giorno e notte. Io così mi sento potente e se crollano le azioni dei miei amici sono contento!

PICCOLO PRINCIPE

Come fai a dire di essere contento se hai un’espressione così severa? E se succedesse qualcosa alla tua borsa?

********************

IL PAESE DEGLI ABITANTI DI FRETTA

Due persone camminano avanti e indietro, velocemente.
Il Piccolo Principe non capisce il motivo.

PICCOLO PRINCIPE

Attenzione, dove correte! Fermatevi a parlare con me!

1° ABITANTE DI FRETTA

Non ho tempo, devo andare in laboratorio…

PICCOLO PRINCIPE

Cos’è un laboratorio?

2° ABITANTE DI FRETTA

E’ un luogo dove noi fabbrichiamo pastiglie!

PICCOLO PRINCIPE

Cosa sono le pastiglie?

1° ABITANTE

Uffa! Non abbiamo tempo…te lo spieghiamo un’altra volta!

2° ABITANTE

Non sai che da quando è iniziata l’era spaziale qua da noi si consumano solo pastiglie?

PICCOLO PRINCIPE

Non capisco…

1° ABITANTE

Ti faccio un esempio: io sono molto impegnata a lavorare e quindi non ho tempo per cucinare, così quando rientro ingoio delle pillole, poi ne metto altre su un piatto per quando rincasa mio marito…

PICCOLO PRINCIPE

Ma…mi avevano detto che sulla terra la cucina era ottima…

*******************************

1° VOLPE

Ti prego, addomesticaci!

PICCOLO PRINCIPE

Vorrei tanto…ma non posso…non posso rimanere qui a lungo…devo andare a scoprire gli uomini e devo conoscere molte cose.

2° VOLPE

Non si conoscono che le cose che si addomesticano. Gli uomini non hanno più tempo di conoscere nulla e così non hanno più amici

PICCOLO PRINCIPE

Cosa devo fare per addomesticarvi?

1° VOLPE

Devi essere molto paziente…ci guarderemo e non diremo nulla; le parole sono fonte di malintesi. Guardandoci negli occhi ci conosceremo. Così scopriremo la felicità.

Buio. Musica. Entra Antoine.

ANTOINE

E così il piccolo principe addomesticò le volpi. Però un giorno dovette partire e le volpi diventarono tristi perché il loro amico non andava più a trovarle.

******************

PICCOLO PRINCIPE

Ma i grandi non capiranno mai che questo abbia tanta importanza

Musica finale.


Visit Us On FacebookVisit Us On Google PlusVisit Us On YoutubeVisit Us On Linkedin