Copioni : Fiabe rapite

Storia teatrale di Miriana Ronchetti   iscritta come  autrice alla SIAE con posizione autore   95069                                                                                                                                                                                     Personaggi : 7  ( estendibili fino a 20) Pinocchio, Cappuccetto rosso , Gianburrasca, Narratore, Calpurnio Bragonzi, Gelatina suo aiutante , Giullare

Durata 60’  – Atto unico

Un individuo, tale  scienziato Calpurnio  folle  e scatenato , inventa una macchina  cattura personaggi. In tale modo vuole estrapolare dai libri di fiabe tutti i personaggi  amati dai bambini e dai grandi per sostituirli con altri privi di emozioni e senza  storia.Solo così si potrà realizzare il suo progetto di  un mondo “ senza quelle stupide e inutili fantasticherie chiamate fiabe”. Ma…qualcuno non è molto d’accordo con lui…nell’aria  corre voce che i personaggi delle fiabe si stiano  ribellando. Con l’aiuto di un  magico  giullare , consapevole dei buoni  effetti che le fiabe hanno sul mondo, riescono a far ragionare il folle scienziato  che alla fine scopre di avere anche lui un animo buono e sensibile. Unico problema ….: nessuno gli aveva mai raccontato una storia , nessuno si era mai preso cura di lui.Ed ecco la realtà  nuova affacciarsi al “ cattivo e folle” Calpurnio che rendendosi conto di ciò che stava combinando, corre subito ai ripari rimettendo ogni personaggio al suo posto.o. Si, forse, è questa la spiegazione! Ma continuo a non capire…

 

ANTEPRIMA FIABE RAPITE

NARRATORE Buongiorno, bambini. No, no, state pure comodi e tranquilli, non sono un’insegnante. Per un’oretta dovete pensare a tutto tranne che alla scuola. io vorrei raccontarvi una storia un po’ particolare…Perché particolare? Ché, questo lo giudicherete voi! Prima di tutto voglio presentarvi i personaggi della mia storia, che quasi sicuramente già conoscete. Forse qualcuno di voi si è scordato di Cappuccetto rosso o di quel legnoso di Pinocchio?Non credo! Vi hanno tenuto compagnia quando eravate più piccoli…chissà quante volte i vostri genitori o i vostri nonni vi hanno parlato di loro, ma anche ora, che siete un po’ più grandi, fanno parte del vostro mondo. Vi domanderete anche dove voglio arrivare, ma questo non posso dirvelo! Ci dovrete giungere da soli. Ah dimenticavo…voi lo conoscete GianBurrasca? Giannino Stoppani? Tu, forse? O tu? Perché se non sapete chi è ve lo spiegherò io. Dunque: Giannino Stoppani, detto Gianburrasca, è un bambino che abita in un libro molto divertente, intitolato “il giornalino di Gianburrasca”. vedete, lui è…è molto irrequieto e poi fa un sacco di scherzi a tutti i componenti della sua famiglia,alle sorelle,ai cognati, al gatto, alla zia Bettina, a tutti coloro, insomma, che hanno l piacere di conoscerlo. Mi sto soffermando un po’ di più su di lui perché ho l’impressione che sia meno conosciuto degli altri e forse, vedrete in lui un po’ di voi stessi.
Ora vi lascio perché ho paura che i nostri amici stiano un po’ stretti. Siete curiosi, eh?
( si allontana ridacchiando)
Ciao bambini, divertitevi, e soprattutto, ascoltate bene Lasciatevi trasportare nel meraviglioso mondo delle favole… ciao!
****************
PINOCCHIO ( Toccandosi il naso) ti assicuro che è vero! Ma …non capisco…ecco, forse il fatto è che quando ci hanno tirato fuori dalle favole, per metterci qui dentro, hanno aperto la pagina quando io ero ancora burattino. Si, forse, è questa la spiegazione! Ma continuo a non capire…
( Nel frattempo Giannino da segni di ira)
CAPPUCCETTO Credo che tu abbia ragione amico Pinocchio. Io, per esempio, ho ancora in mano il cesto con le provviste per la nonna. Ciò vuol dire che non ho ancora incontrato il lupo, che non sono ancora arrivata dalla nonnina, che il lupo non è ancora arrivato da noi e che non ci ha ancora mangiate…che esperienza terribile, io preferisco stare chiusa qua dentro…se voi sapeste cosa vuol dire stare nella pancia di un lupo…
PINOCCHIO Bhè! Non farla tanto tragica. Io sono stato per un mese nella pancia della balena.
************
GIANB. Oh, ma che mammalucca. Tu non sai proprio nulla! Ma che razza di bimba tu sei? Allora…un diario è un quaderno dove si scrive quello che si vuole. Il compleanno, invece, è il giorno che ricorda il giorno in cui sei nato.
CAPPUCCETTO Ah ché! Allora lo sapevo anch’io!
PINOCCHIO Anch’io! Io ho sempre scritto, letto, studiato…(si tocca il naso) ho scritto più di cento diari.GIANB. (Divertito) ora capisco perché ti si allunga il naso! Tu sei un bel cacciabugie. Tutti ne diciamo qualcuna, ma datti una regolata
****************
CAPPUCCETTO Ci racconterai un’altra volta. Ora dobbiamo uscire di qui al più presto.
GIANB. Non amo raccontare le mie disgrazie,ma …se mi dai un pezzetto di quella….roba che hai nel cesto, forse potrei fare uno sforzo. Non è che lì dentro hai anche del rosolio, per caso?
*************
CALPURNIO Cos’è questo baccano? Smettetela o vi annienterò. Vi farò sparire nel nulla.(I tre guardano con occhi sbarrati) Con una sola mia parola SPA RI RE TE. Tu, Giannino Stoppani detto Gianburrasca smettila di fare il capo rivolta. Eh, eh, è Finita l’epoca dei divertmenti; e tu, Pinocchio, sarai dimenticato da tutti e nessuno leggerà più la tua storia stupida e per niente divertente. E tu, bimbetta insignificante, ritornerai nella pancia del lupo e nessuno verrà più a cercarti.GIANB. Ma tu chi sei?che cosa vuoi da noi?
*************CALPURNIO Eh, eh è qui che ti volevo ed è qui che ti sbagli, perché, io General Calpurnio Bragonzo, ho già fatto tutti i miei piani e ho già sistemato la bellezza di 3333 gabbie in diversi punti della terra per intrappolare tutti, ma proprio tutti, ma tutti, tutti? Non ne rimarrà fuori neppure uno. Non resterà nessun segno delle favole e dei loro personaggi, neppure uno spillo.
*****************
GIANB. Vuoi dire che non hai mai sentito le nostre favole?PINOCCHIO Ma quando eri un bambino le avrai sentite, o no?CALPURNIO Forse, ma non ricordo! Anzi, no di sicuro! Non ho mai avuto tempo per queste sciocchezze!*****************GIANB E che è Gelatina? Una marmellata?CALPURNIO Gelatina è il mio aiutante che sta sempre davanti al videoricercatore.
Calpurnio è chiamato da una voce….GELATINA Capo, capo corri, l’ho presa, l’ho presa!CALPURNIO Tu Stoppani, ritorna dentro! Fila!
Giannino torna indietro e Calpurnio chiude a chiave

GIANB. Avete capito che razza di diavoleria vogliono combinare questi uomini?
Ma ci deve essere una via d’uscita!

PINOCCHIO Potremmo scappare, ma poi lui ci riprende e ci schiaffa dentro un’altra volta.


Visit Us On FacebookVisit Us On Google PlusVisit Us On YoutubeVisit Us On Linkedin